Verso Spal-Inter, analisi e probabili formazioni

Crisi. È questa la parola che meglio definisce la situazione in casa Inter e in casa Spal. Gli uomini di Semplici non timbrano il cartellino dei tre punti da 5 giornate (dato impressionante, 1 vittoria nelle ultime 11), gli uomini di Spalletti da 6 turni vanno (quasi) in bianco. Entrambe le squadre hanno molto da chiedere a questo incontro, che potrebbe essere fondamentale sia in zona retrocessione sia in zona Champions. La Spal ha qualche ‘problema’ in meno, dato che sia avanti che dietro le squadre non procedono a passo spedito. Tutt’altro. Il problema è soprattutto dell’Inter di Spalletti, già superata dalla Lazio e con la Roma alle calcagna. I nerazzurri, soprattutto se si tiene conto del potenziale della rosa, sono quelli più in crisi, avendo disperso quella fiducia nel corso delle partite. Con l’arrivo di Lisandro e Rafinha, e le cessioni di Joao Mario e Gabigol, l’Inter si augura di aver puntellato la rosa nel modo giusto, mettendo giocatori dalle qualità diverse al servizio di Spalletti.
I due tecnici non dovrebbero deludere le attese e dovrebbero schierare gli 11 titolari, salvo qualche ovvia eccezione. Per gli spallini, fuori l’ex capitano Mora (trasferitosi allo Spezia) e dentro Kurtic (già molto importante all’interno del progetto tattico di Semplici), riproposto Cionek in difesa, Schiattarella favorito su Grassi per un posto in mediana, davanti confermati Antenucci e Floccari.
Spalletti ritrova (finalmente) D’Ambrosio, che sarà schierato a sinistra con Cancelo a destra, Brozovic scalza Gagliardini in mediana, davanti confermati Candreva, Perisic e Icardi.
Tutti convocati i nuovi arrivati: Rafinha, Lisandro Lopez (Inter), Everton Luiz (Spal).
PROBABILI FORMAZIONI:
SPAL (3-5-2): Gomis; Cionek, Vicari, Felipe; Lazzari, Kurtic, Viviani, Schiattarella, Mattiello; Antenucci, Floccari.
INTER (4-2-3-1): Handanovic; Cancelo, Skriniar, Miranda, D’Ambrosio; Vecino, Borja Valero; Candreva, Brozovic, Perisic; Icardi.