Elezioni. Della Monica (LEU): “Non lasceremo nessuno indietro. Faccio politica per passione, qui perché ci crediamo”

Castellammare di Stabia. Apertura ufficiale della campagna elettorale anche per il gruppo stabiese Liberi Uguali che, quest’oggi, si è riunito nella sede di Via Gesù alla presenza della stabiese Laura della Monica giovane 25enne candidata nel collegio uninominale alla Camera dei Deputati e di altri candidati di Liberi e Uguali alle elezioni politiche.
“Sono felice di rappresentarvi. Siamo tutti protagonisti in questa campagna elettorale. Ricostruire il paese e la sinistra partendo dall’apertura delle sedi – Afferma Laura della Monica – Essere qui con voi, aprire questa sede significa dire che ci siamo, dirlo ai bambini. Ai molti e non ai pochi senza lasciare indietro nessuno. Il presidente Grasso con un’area paterna ieri mi ha stretto le mani dicendo di coinvolgere i giovani perché la politica è nostra. Mi rivolgerò a tutti i giovani che pagano lo scotto di politiche sbagliate”. Provocando odio verso le Istituzioni. Gireremo il collegio in lungo e largo senza lasciare nessuno indietro. Facciamo politica perché ci crediamo perché vogliamo cambiare le cose e questo è stato il motivo per il quale ho accettato la candidatura. Basta parlare di voto utile, di voto in termini numerici. Esiste il voto quello che esercitiamo nella cabina quello che ti rappresenta e io sono onorata di rappresentare voi”.
“Oggi i partiti sono un luogo di promozione personale dove non si discute più – dice Arturo Scotto – Questo clima di odio che è stato alimentato da anni è il segno di un dramma politico che vive questo paese. Ci vuole una nuova politica economica che parli di lavoro di welfare. Si ripristini la giusta causa dell’articolo 18. Una sinistra di governo riformista si pone l’obiettivo di rimodernare la Pubblica Amministrazione, mobilitando i nostri giovani laureati.Rifare lo stato reinvestendo anche sulla sanità. Dobbiamo scommettere più sull’autonomia locale ma il servizio sanitario deve essere nazionale e pubblico. Costruiamo un patto per la lotta alla corruzione tutti insieme. Dobbiamo fare tutto questo con la consapevolezza che è un percorso in salita”.