Inter-Benevento: è caccia disperata ai tre punti

La partita di stasera tra Inter e Benevento ha pochissime certezze, ma una di queste risiede sicuramente nel disperato tentativo di entrambe di portare a casa i tre punti. Partita sulla carta scontata, ma tutta da giocare in campo dopo il disastro nerazzurro di Genova e la prodigiosa vittoria sannita contro il Crotone, quella di domani potrà dire molto sulle vere ambizioni della squadra di Spalletti. Se l’Inter non dovesse portare a casa i tre punti nel match di questa sera, sarebbe la scomunica totale dell’Inter per un posto in Europa. Il Benevento, dal canto suo, sa che non sono queste le partite in cui sperare di racimolare punti salvezza, ma il periodo negativo dei nerazzurri spingerà i giocatori di De Zerbi a tentare una vera impresa alla Scala del calcio. E impresa sarebbe per i sanniti, perché si aggiudicherebbero (in caso di vittoria o pareggio) i primi punti “esterni” del campionato.
La chiavi della partita saranno molto probabilmente in mano ai nerazzurri sin dalle prime battute, con i campani che aspetteranno per colpire in ripartenza. L’Inter dovrà sopperire ancora una volta all’assenza di Mauro Icardi, capitano e bomber dei nerazzurri, non ancora al meglio e preservato per il trittico di partite che seguiranno questa con il Benevento. In mezzo al campo ballottaggio Brozovic-Rafinha, si rivede Perisic dopo l’nfortunio alla spalla, e Ranocchia dovrebbe essere riconfermato accanto a Skriniar.
De Zerbi conferma i suoi undici: Sandro perno inamovibile del centrocampo, conferma per Djuricic accanto al brasiliano, Lombardi a destra potrebbe essere la novità, in avanti confermato Guilherme con Coda, così come in difesa Sagna.
Danilo Acanfora