Paganese, Favo: “Quella di domani sarà una partita fondamentale, i ragazzi sono pronti”

Alla vigilia di un match delicato come quello contro la Fidelis Andria, mister Favo ha analizzato l’avversario e il momento della sua squadra nella consueta conferenza stampa pre gara: “Giocheremo contro una squadra di nostro pari livello, che si è rinforzata sul mercato e che verrà domani a giocarsela a viso aperto. Sappiamo dell’importanza della gara, vale sei punti ed è una sorta di spareggio. Dobbiamo, però, considerare tante cose come la situazione meteorologica o la condizione di alcuni nostri giocatori, ad esempio Piana che ha avuto alcuni problemi. Ma sicuramente chi giocherà dall’inizio non farà rimpiangere chi sarà assente.
Gli errori non ritornano, il problema è che quando giochiamo bene tre o quattro partite tendiamo a specchiarci come abbiamo fatto contro il Trapani. Non mi bastano i complimenti ricevuti dagli avversari, preferisco giocare come abbiamo fatto a Castellammare e non come abbiamo fatto a Trapani, nonostante le occasione e un rigore sacrosanto non concesso.
Ma nonostante il risultato pesante, la partita di domenica scorsa è stata importante per confermarmi quanto siamo diventati squadra. Posso contare su tutti i miei calciatori, mentre prima non avevo questa possibilità. Ngamba mi sta dando tanto, così come tanti altri. Adesso concentriamoci su questa partita. Con una rosa al completo posso anche considerare calciatori che entrando dalla panchina possono darmi di più.
Ho convocati tutti proprio per l’importanza della partita e per consolidare ancora di più questo bel gruppo. Gomis potrà essere della partita ma non abbiamo ancora notizie certe, così come Piana. Se non dovesse recuperare quest’ultimo abbiamo Carini, che ci consentirà di non cambiare modulo garantendo la giusta esperienza. Speriamo di averli tutti a disposione.
Durante la settimana abbiamo lavorato molto, anche sugli esterni bassi. Sono tutti esterni affidabili. Della Corte ha alcune difficoltà in uscita ma perché è un calciatore che osa molto ma è comunque affidabile. Per domani attenzione a Burian (il nome del freddo gelido che colpirà l’Italia), che potrebbe essere decisivo perché potremmo appesantire il campo. Vedremo.
Sarà una partita importante, i ragazzi sono pronti e preparati. Speriamo che questo non porti troppo tensione per un gruppo giovane come il nostro. Anche se in alcuni casi essere spensierati può portare benefici.
Cuppone non è indispensabile, è un nuovo arrivato e sta facendo bene. Ma avendo 5 sostituzioni e più soluzioni è sicuramente un vantaggio. Talamo è recuperato e può darci un grossa mano e delle alternative in attacco.
Maiorano è l’alternativa ideale a Scarpa. E’ sottovalutato ma per me è importante per come entra in gara e per quello che mi dà, per questo motivo lo considero molto. Insieme a Bensaja, sono quei giocatori che entrando dalla panchina sono più decisivi”.