San Giorgio a Cremano celebra i 65 anni di Massimo Troisi

Avrebbe compiuto proprio oggi sessantacinque anni e per l’occasione San Giorgio a Cremano, sua città di origine, lo ha voluto ricordare con una partita del cuore allo stadio cittadino che ha visto sfidarsi la squadra ItalianAttori, capitanata da Enzo Decaro, contro quella composta da amministratori cittadini e vecchie glorie. Il calcio d’inizio è stato affidato a Giacomo Losi, ex giocatore della Roma, e all’evento hanno preso parte gli alunni degli istituti scolastici di San Giorgio a Cremano che con una maglietta con su scritto “Buon compleanno Massimo” sono scesi in campo al fianco dei giocatori. A terra sul campo uno striscione “Diamo un calcio al bullismo” per combattere ogni forma di sopruso e violenza sui coetanei.
”Abbiamo festeggiato Massimo insieme a chi lo ha conosciuto ma ancor più con la città, qui nella sua terra” – ha commentato il sindaco Giorgio Zinno – ”alla partita del cuore, oltre agli artisti e agli amministratori locali impegnati in campo, erano presenti centinaia di ragazzi che gridavano il nome di Massimo Troisi. E’ stata un’emozione fortissima vedere come San Giorgio è legata a questo artista, che ha lasciato sì, un vuoto incolmabile ma che cerchiamo ogni anno di celebrare degnamente. Massimo è patrimonio di tutti perché è stato prima di tutto un campione nella vita”. La partita è terminata 0 – 0 quindi i calci di rigore con il risultato di 5 a 4 per i padroni di casa. Questa sera alle 19.00 l’associazione “A Casa di Massimo Troisi” a Villa Bruno, presieduta dal fratello Luigi, apre le porte al pubblico per ricordare l’immenso Troisi.