Torre del Greco. Da calciatore a spacciatore di droga: arrestato il capitano della Sarnese


Arrestato per spaccio di droga il calciatore della Sarnese, che milita in serie D, Angelo Nasto, 26enne di Torre Annunziata e figlio di Alfonso detto o’ cinese affiliato storico del clan Gionta. Il giovane, al suo terzo arresto, è stato beccato dai carabinieri a Torre del Greco mentre cedeva una dose di crack a un cliente. Il calciatore-spacciatore (è anche il capitano della Sarnese) è stato giudicato con rito direttissimo e il giudice Federica De Maio, del Tribunale di Torre annunziata ha stabilito per lui Divieto di dimora a Torre del Greco e rientro obbligato a casa entro le 20. Potrà quindi continuare ad allenarsi e anche giocare ma per le trasferte avrà bisogno di permessi e visto che è al suo terzo arresto. Angelo Nasto è una promessa mancata del calcio campano, cresciuto calcisticamente nel Savoia, la squadra della sua città, a 18 anni faceva già parte della rappresentativa campana. E’ alla sua quarta stagione a Sarno dove è il leader della squadra. I carabinieri lo seguivano da tempo. Spacciava su appuntamento. riceveva la richiesta sul telefonino e si recava personalmente sul posto a consegnare la dose al cliente. Ma l’altra sera lungo la litoranea di Torre del Greco ha trovato i carabinieri ad attenderlo.

Total
0
Shares
Previous Article

Inter, Spalletti: "Mi fido di Karamoh. Con Totti disponibile al chiarimento"

Next Article

Napoli. Truffa dello specchietto: coppia di giovani aggredita da un'intera famiglia

Related Posts