Accoltellata e gettata in un pozzo per gelosia: ha confessato il compagno della giovane madre

Ha confessato il delitto Paolo Cugno, il di Laura Petrolito, la ventenne accoltellata a morte e buttata in un a Canicattini Bagni, paese della provincia di Siracusa. Dopo ore di interrogatorio, il giovane, un bracciante agricolo, ha ammesso di avere assassinato la donna con cui 8 mesi fa aveva avuto una bimba. Accusato di omicidio è in stato di fermo. L’avrebbe ammazzata per .

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità