Auto blu, calano del 2,6% in un anno

Le auto blu in dotazione alle amministrazioni pubbliche sono leggermente diminuite nel 2017 rispetto al 2016, passando da 29.969 a 29.195, quindi di 774 unità che in termini percentuali corrisponde a – 2,6%. E’ quanto emerge dal censimento del Dipartimento della Funzione pubblica in collaborazione con Formez Pa, aggiornato al 19 febbraio 2018. Il calo assume maggior significato in quanto il numero degli enti che hanno risposto è salito del 10,1% passando da 6.256 a 6.890. Nel censimento sono comprese le autovetture di servizio a qualunque titolo utilizzate, distinte tra quelle di proprietà e quelle oggetto di contratto di locazione o di noleggio delle pubbliche amministrazioni incluse le autorità indipendenti, le regioni e gli enti locali. Dal calcolo restano escluse invece le macchine di servizio, anche blindate utilizzate per ragioni di sicurezza e di protezione personale. In particolare, sono stati acquisiti i dati relativi al 100% delle Amministrazioni Centrali dello Stato e delle Agenzie fiscali e ad oltre il 90% per Regioni e Province autonome (complessivamente oltre il 94%) Amministrazioni provinciali (93%) e Comuni capoluogo ( circa il 97%). Dai dati si evince che solo il 10,4% (3.068) del totale sono auto blu con autista di cui il 3,6% (1.065) in uso esclusivo e il 6,8% (2.003) in uso non esclusivo. Mentre la grande massa 26.127 risulta in uso a più servizi ed uffici senza autista. Rimane prevalente il numero delle auto di proprietà, 23.703 pari a circa l’81% contro il 17% delle auto a noleggio senza conducente o in leasing. Il rapporto rileva anche oltre la metà (circa il 57% pari a 13.530) delle auto di proprietà si riferiscono alle Amministrazioni Comunali.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità