E’ morto lo scienziato Stephen Hawking: divenne famoso per la teoria dei buchi neri e l’origine dell’universo

L’astrofisico britannico è morto nelle prime ore di questa mattina all’età di 76 anni: lo hanno annunciato in un comunicato i suoi figli, Lucy, Robert e Tim. “Siamo profondamente rattristati – hanno detto, così come riportato dalla BBC – dal fatto che il nostro amato padre sia morto oggi. Era un grande e un uomo straordinario il cui lavoro e eredità vivrà per molti anni … Una volta disse: “Non sarebbe molto un se non fosse la casa delle persone che ami”. Ci mancherà per sempre”.
“E’ stato un grande scienziato ed un uomo straordinario. La sua eredita’ vivra’ ancora per molti anni. Il suo coraggio e la sua perseveranza, insieme al suo essere brillante e al suo umorismo, hanno ispirato persone in tutto il mondo”, hanno scritto Lucy, Robert e Tim, i figli di Hawking, in un comunicato, annunciando la scomparsa del padre. Hawking non e’ stato solo un grande fisico, matematico, cosmologo e astrofisico. E’ un’icona. La sua vita e la sua carriera hanno ispirato film per la tv e il cinema, compreso “La Teoria del tutto” diretto da James Marsh, adattamento della biografia scritta dalla ex moglie e madre dei suoi 3 figli Jane Wild Hawking. Lo scienziato era nato a Oxfort l’8 gennaio del 1942. E’ noto soprattutto per i suoi studi sui , sulla cosmologia quantistica e sull’origine dell’universo.


Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità