Elezioni. Renzi si dimette, diciamo tre no: ”No ad incuci, No ai caminetti, No estremismi”

Matteo Renzi ha annunciato le dimissioni dalla segreteria del ed annuncia il congresso dei democratici. Ma sarà, come ha sottolineato, lui a gestire la fase politica delicata fino a dopo le consultazioni per la formazione del nuovo governo. “Come sapete e come è doveroso, mi pare che abbiamo riconosciuto con chiarezza che si tratta di una sconfitta netta, una sconfitta che ci impone di aprire una pagina nuova all’interno del Pd”. Lo dice il segretario del Pd Matteo Renzi al Nazareno che annuncia, le dimissioni da segretario del Partito Democratico. “E’ ovvio che io debba lasciare la guida del partito democratico”, ha detto. “Diciamo tre no: no agli inciuci, no ai caminetti: l’elemento costitutivo del Pd sono le primarie, no agli estremisti’. Renzi ha, inoltre annunciato, di stare all’opposizione e di non allearsi con il Movimento 5 Stelle per la formazione del nuovo governo. “Renzi ha detto che il Pd non farà da stampella al vostro governo” – dice un cronista. “Mi dispiace un po’…”. Risponde così Beppe Grillo ai cronisti che lo attendevano all’uscita dell’Hotel Parco dei Principi, quartier generale del M5S, come si vede in un video pubblicato dai colleghi del Fattoquotidiano.it.


Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità