Juventus, Allegri: “Prima la SPAL e poi penseremo al Real”

E’ stato il giorno dei sorteggi di Champions League e in casa Juventus si starà già pensando alla sfida galattica con il Real Madrid, ma mister Allegri non è di questa opinione siccome domani sera si scenderà in campo nuovamente per la partita di campionato contro la SPAL: “Il Real Madrid è un avversario bellissimo. Sarà una partita meravigliosa. C’è da essere soddisfatti per ritrovarsi tra le migliori otto d’Europa. L’anno scorso ai quarti battemmo il Barcellona… ho già detto che il Real è la favorita dalla Champions. Se la batteremo sarà ancora più importante”.
Sulla Spal: “Domani la partita non è scontata. Perché nelle ultime tre la Spal ha fatto sette punti. Per loro sarà una partita storica. E giocano per la salvezza. Il campionato non è chiuso, come ho sentito dire. Il Napoli gioca bene e può arrivare a 100. La quota scudetto è la carica dei 101”.
Ritorno di Howedes tra i convocati: “A parte Khedira che è influenzato, gli altri sono tutti a disposizione. Howedes rientra tra i convocati. Lichtsteiner sta bene, Benatia è squalificato”.
Favorito Barzagli o Rugani? Potrebbero giocare tutti e due. Devo valutare in ogni ruolo”.
Chi è la prima riserva di Pjanic, in vista della Champions? “Le partite non servono per valutare i giocaotori. Bentancur e Marchisio quando sono stati chiamati in causa hanno fatto bene”.
Su Higuain e Mandzukic: “Higuain sta bene e giocherà. Mandzukic non è in una condizione ottimale, ma fa sempre delle buone prestazioni ed è sempre importante per la squadra. Mercoledì ha fatto delle buone cose, risulta sempre un giocatore fondamentale per la Juventus”.
Sulla reazione del sorteggio: “Sappiamo di giocare con la miglior formazione al mondo. Il Real è un bellissimo avversario. Ora però pensiamo solo alla Spal”.
Ancora sulla Spal: “Quando sono arrivato alla Spal si respirava l’aria del grande calcio e sentivi il peso della storia. Era stata un’annata bella, con molti giocatori tecnici”.