Marigliano. Furbetti del cartellino: indagati 61 dipendenti comunali

Nella mattinata odierna, a Marigliano, i Carabinieri della Stazione locale, hanno proceduto a notificare l’avviso di conclusione delle indagini preliminari emesso da questa Procura nei confronti di 61 dipendenti del Comune di Marigliano -tra impiegati, responsabili di settore e lavoratori socialmente utili- ritenuti responsabili a vario titolo dei reati di truffa aggravata a danno del Comune e false attestazioni (art. 640 cpv. c.p.; art.55 quinquies D.L.vo 165/2001).
L’indagine, sviluppata nell’arco temporale compreso tra giugno 2014 e febbraio 2018 sotto la direzione di questa Procura, ha portato alla luce che tutti gli indagati avevano reiteratamente attestato falsamente il loro orario di servizio mediante artifizi e raggiri, consistiti nell’indebito utilizzo del badge, inducendo così in errore l’ente comunale nel calcolo dell’attività lavorativa effettivamente espletata e venendo retribuiti per attività di lavoro di fatto non prestata.
Invero, la complessa e articolata attività di indagine, ha acclarato che, in modo reiterato, ciascuno degli svariati dipendenti comunali attestava falsamente di aver svolto attività.