Napoli, aggredito studente della Nicolardi: tre indagati ma due non imputabili

Tre studenti della scuola Media D’Ovidio-Nicolardi di Napoli sono stati interrogati dalla Procura Minorile in quanto accusati di un tentativo di estorsione nei confronti di un 12enne che frequenta il secondo anno del medesimo istituto. Al ragazzo avevano preso il suo smartphone ma non come atto di bullismo ma secondo il pm Emilia Galante Sorrentino con una aggressione finalizzata alla estorsione. Ma due dei tre studenti, come riporta Il Mattino, pur essendo stati inscritti come indagati e pur avendo risposto alle domande degli inquirenti nel corso dei rispettivi interrogatori, non sono formalmente imputabili. Hanno meno di 14 anni, non potranno essere processati. Per loro, qualora le indagini dovessero andare avanti, tutto si ridurrà alla notifica di un avviso di garanzia e alla segnalazione della loro condizione ai servizi sociali, in vista di un probabile percorso formativo seguito da personale ad hoc.