Napoli, la Galleria Borbonica primo sito storico accessibile virtualmente

La di sara’ il primo sito storico sotterraneo riprodotto interamente in 3d e accessibile virtualmente attraverso computer, smartphone e tablet, grazie al progetto “3d voyager” di Innsight Innovation, nato per divulgare e far conoscere al mondo il patrimonio storico italiano e che, utilizzando una tecnologia tridimensionale. Una tecnologia che rende raggiungibili i siti storico-artistici che sono inaccessibili per le persone che hanno problemi di mobilita’. La Galleria Borbonica di Napoli e’ il primo tassello di questo progetto, con otre 24mila foto e due anni di lavoro. La Galleria ha messo a disposizione del progetto il rilievo in 3d realizzato con metodologia laser scanner all’interno del suo percorso “Standard” che comprende la visita del percorso sotterraneo voluto dal re Ferdinando II di Borbone e realizzato dall’architetto Errico Alvino. Attraversando antiche cisterne seicentesche degli acquedotti della Bolla, trasformati successivamente in rifugi antiaerei durante la seconda guerra mondiale, si puo’ compiere un vero e proprio viaggio nel tempo. Il visitatore virtuale, munito di torcia, puo’ attraversare il percorso riprodotto in una versione tridimensionale altamente realistica con l’ausilio di un’audioguida e contenuti interattivi che gli permetteranno di scoprire tracce di epoche lontane che si sono come sedimentate nel sottosuolo della citta’ di Napoli, in un groviglio inestricabile di storia e leggende. La presentazione di questo percorso virtuale avverra’ in anteprima assoluta alla Borsa mediterranea del Turismo, in programma alla Mostra d’Oltremare, da Venerdi’ a Domenica.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità