Reggina, il calcio è un’altra cosa…

La Reggina umiliata dai siciliani

Niente da fare per la Reggina, al “Massimino” di Catania gli amaranto escono sconfitti, giocando (per modo di dire) la più brutta prestazione dell’anno.
Maurizi schiera in campo una formazione che durante il corso della partita ribalta completamente. Idee poco chiare e tanta confusione regnano in casa Reggina; dopo questa prestazione tutti dovrebbero fare una presa di coscienza ed assumersi le proprie responsabilità.
Vincere la partita di oggi sarebbe stato un’utopia, ma non giocarsela nemmeno è allucinante.
Non pervenuta la prestazione dei reggini, umiliati dai siciliani.
Anche chi non capisce di tattica né di schemi, capisce però di uomini.
Una città oggi, per l’ennesima volta, è stata umiliata.
I festeggiamenti sulla rete siglata da Laezza nei minuti finali, sono stati ancor più ridicoli del resto della partita.
La zona play-out è dietro l’angolo, un passo alla volta, sconfitta dopo sconfitta, gli amaranto riusciranno a conquistarla.

 

Foto:Andrea Rosito