Salerno. Sequestro preventivo di beni per un valore di circa 200mila euro

Militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Salerno hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo richiesto dalla Procura della Repubblica di Salerno, per un valore di circa 200 mila Euro, nei confronti di una società operante nel settore della promozione e grafica pubblicitaria, il cui rappresentante legale, P.G., è stato denunciato per il reato di “dichiarazione infedele” di cui all’art.4 del D. Lgs n.74/2000.
Le verifiche svolte sui bilanci aziendali nonché sulla relativa contabilità fiscale e sulla documentazione degli atti di gestione hanno fatto emergere che la società aveva indicato importi pari a zero nella dichiarazione annuale al fine di evadere l’imposta sul valore aggiunto, aggiungendo così 198.513 euro.
L’operazione si è conclusa con il sequestro di disponibilità finanziarie e di e di un immobile adibito ad opificio sito in Salerno zona industriale.