Armi e droga nel ristorante di Gomorra, arrestato il titolare attore

Giugliano. Il suo ristorante era stato scelto come set per Gomorra la serie e stesso lui aveva partecipato, con una comparsa, alla fiction. Infatti era stato il protagonista di una scena in cui il titolare del locale veniva minacciato con una pistola da alcuni banditi armati. Questa volta però ad entrare nel locale sono stati i carabinieri che hanno trovato Saverio Carandente, 49enne titolare del ristorante Las Brisolas di Varcaturo, in possesso di 38 kg di hashish, due fucili, due pistole e centinaia di munizioni. L’imprenditore è ritenuto responsabile di detenzione illegale, ricettazione di armi e munizioni oltre alla detenzione di sostanze stupefacenti ai fini spaccio. La perquisizione nel locale viene dopo una lunga serie di indagini. Nel ristorante, molto frequentato soprattutto nel weekend, i militari hanno trovato una semiautomatica calibro 7,65 con matricola abrasa, 5.625 cartucce calibro 12 e 33 calibro 9, 38 chilogrammi di hashish suddivisi in 370 panetti da 102 grammi l’uno. Il titolare durante i controlli ha anche mostrato un porto d’armi per uso sportivo al quale aveva modificato la data di rilascio. Le armi sono state sequestrate, il ristorante, invece, resterà aperto. I carabinieri, però, vogliono vederci chiaro e capire se il locale è una base d’appoggio o il centro di una piazza di spaccio. Intanto l’imprenditore è in carcere e nei prossimi giorni sarà chiamato a chiarire la sua posizione.