Camorra, investimenti all’estero: in manette due fratelli legati a Zagaria

Caserta. Due fratelli originari di Aversa, ritenuti appartenenti al clan dei Casalesi fazione Zagaria, sono stati arrestati da personale della Dia in esecuzione di un’ordinanza emessa dal gip di Napoli su richiesta della Dda partenopea. Giuseppe e Nicola Inquieto, rispettivamente di 48 e 43 anni, sono gravemente indiziati del reato di partecipazione ad associazione per delinquere di tipo mafioso. Le indagini, durate circa due anni, sono state svolte in stretta collaborazione con l’autorità giudiziaria e gli organi di polizia della Romania, con il coordinamento di Eurojust, e hanno consentito di individuare un imponente patrimonio societario e immobiliare in Romania, tra imprese di costruzione, centri benessere, varie centinaia di appartamenti già ultimati o in costruzione. I due fratelli, secondo gli investigatori, avrebbero inoltre avuto un ruolo strategico e fiduciario nella gestione di una fase della latitanza di Michele Zagaria.