Castellammare. Centrodestra unito alle elezioni per riprendersi Palazzo Farnese

Castellammare di Stabia. Entra nel vivo la fase preliminare che porterà alla formulazione delle liste e delle coalizioni in vista delle elezioni amministrative del 10 giugno. Pochi minuti fa si è conclusa una proficua riunione che ha visto coinvolti esponenti e simpatizzanti dell’area di centrodestra di Castellammare di Stabia. Durante l’incontro in cui si è dato ampio spazio a quelli che sono i problemi della città ma soprattutto come trovare una soluzione alle annose questione che attanagliano gli stabiesi. Si è fatta una seria e precisa analisi del voto e delle condizioni in cui versa la città di Castellammare. Un centrodestra unito e compatto che da ufficialmente il via alla campagna elettorale. L’intero gruppo, nei prossimi giorni, si suddividerà in quattro sottogruppi di lavoro. Il compito di questi mini gruppi sarà quello di elaborare dei punti programmati, punti programmatici che saranno resi pubblici nelle prossime settimane e non manca la volontà di aprirsi ad altre forze che vorranno dare il proprio contributo alla formulazione, all’ampliamento dei punti programmatici. Sul candidato sindaco c’è ancora massimo riserbo, la riunione di oggi è stata incentrata soprattutto sui temi da affrontare. I due aspiranti sindaco, Gaetano Cimmino e Massimo de Angelis, erano seduti a fianco e non si è percepito nessun “dualismo” tra i due, anzi. Il meeting di oggi sembra smentire tutte le eventuali ipotesi di centrodestra diviso. All’incontro erano presenti i commissari e segretari di partito, esponenti di movimenti civici, tra cui Antonio Pentangelo, Giovanni Tito (LEGA), Michele Aprea (FDI), Salvatore Amitrano (UDC), Vincenzo Ungaro (Stabia Ora), Sabrina di Gennaro (Castellammare Solidale), Antonio Cimmino (Forza Italia).