Un frame del video in diretta da Nizza di Nicola Corrado

Castellammare come Nizza? Insomma… la cittadina francese poco sicura e più sorvegliata di tutta la Francia

Castellammare di Stabia. “ è la Castellammare possibile”. A scriverlo è stato il segretario del Partito Democratico stabiese che ha trascorso il precedente weekend proprio nella cittadina francese per lanciare il programma. Non si sa il programma di chi, probabilmente il suo anche se ad ora non è il candidato ufficiale del centrosinistra, anzi. Corrado, la cui velleità è quella di essere proclamato candidato sindaco, dimentica di fare i conti con la realtà, una realtà diversa da quella in cui vive. E’ solo ed è sull’orlo del Commissariamento e pur di non concedergli la candidatura a sindaco i Big, compresi i vertici Provinciali e Regionali, del partito sono disponibili a presentare un nome che non ha nulla a che fare con la “storia del partito” la tanto decantata proprio da Corrado in occasione dell’apertura della campagna elettorale PD alle elezioni Politiche nella sede di Corso Vittorio Emanuele. “Abbiamo scelto Nizza per iniziare a presentare il nostro programma di città per due motivi, il primo perché Castellammare deve essere una città europea e non una cittadina di provincia, il secondo perché Nizza è la Castellammare possibile e noi tutti dobbiamo sconfiggere un sentimento di rassegnazione che negli anni si è trasformato in disillusione e rabbia, e vedere Nizza significa “inciampare” nella realtà, scoprire che si può fare, si può ancora fare” – si legge in un post della sua pagina Facebook. Bene accostare una città famosa a Castellammare peccato che Nizza è la città più controllata di Francia, per ovvi motivi. Più di 1256 telecamere, ovvero una telecamera ogni 270 abitanti circa contro una ogni mille a Parigi. Basta digitare su Google “Nizza criminalità” ed essere indirizzati ad articoli le cui fonti, autorevoli o meno, lanciano comunque un segnale. Nizza pare non essere una città sicura e molte zone della città sono sconsigliate ai turisti e lo dice anche un portale che è un punto di riferimento mondiale per chi viaggia, Viaggiare Pro, che in un articolo fornisce un vademecum su come comportarsi. Insomma ad uno stabiese vero non piacerebbe assolutamente vedere accostare Nizza alla sua città che non ha nulla da invidiare, salvo la politica, sorda e lontana dai cittadini.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità