Castellammare. Fratelli d’Italia: ”Buona amministrazione? Osservare ciò che funziona fuori e adattarlo alla propria città”


Comunicato Stampa. La buona amministrazione si ottiene non cercando di tirar fuori i conigli dal cilindro, ma osservando ciò che funziona altrove per poi calarlo ed adattarlo alla propria realtà; questo sarà l’iter attraverso cui Fratelli d’Italia si ripropone di generare le proprie proposte al programma elettorale. Riqualificazione del centro storico. Come già fatto in tanti comuni di media grandezza ed in alcune città metropolitane, il Comune dovrà finanziare, in alcuni casi si è arrivato finanche al 35%, le ristrutturazioni degli edifici privati del centro antico. Integrando quello che lo Stato già fornisce attraverso i vari bonus fiscali esistenti, primo tra tutti il bonus sisma che può arrivare anche all’85%, e lo strumento ancora poco conosciuto della cessione del credito d’imposta. Quindi un comune che voglia stimolare una ripresa di un’area così depressa della città non dovrà investire risorse ingenti ma potrà facilitare il restyling attraverso aiuti di minimo impatto sui conti pubblici:
– ufficio dedicato che aiuti nella gestione di tutti gli aspetti fiscali e burocratici
– esenzione da imposte comunali per 5 anni per tutti gli edifici oggetto d’intervento
Ponendo come uniche condizioni, la regolarità delle pratiche edilizie, delle ditte edili e la redazione per ogni singolo edificio ristrutturato del libretto di manutenzione, che è una garanzia per una tutela duratura del patrimonio edilizio cittadino.

Total
0
Shares
Previous Article

Castellammare. Grande successo per l'evento di informazione sull'8x1000 (VIDEO)

Next Article

Castellammare. Ora è ufficiale, Il M5S sarà presente alle elezioni: Nappi il candidato sindaco

Related Posts