Castellammare. Implode il M5S, Criscuolo: ”Assenza di trasparenza, democrazia, onestà e partecipazione”


Castellammare di Stabia. Caos all’interno del Movimento 5 Stelle della città delle acque per mancanza di dialogo e confronto tra tutti gli iscritti. La lista che vedrà sostenere Francesco Nappi come candidato sindaco è stata certificata da Roma ma non è servito a bloccare le polemiche. Ad esprimere il dissenso sulla gestione del Movimento, tutta targata Cirillo & Co. (Cirillo è il consigliere regionale M5S di Castellammare nda), è Alessandro Criscuolo, attivista della prim’ora già candidato alle precedenti elezioni amministrative raccogliendo anche un discreto consenso, tuttavia non fu eletto. Criscuolo molto attivo sul territorio, si ricordi l’iniziativa “Denuncia Tour”, pare si sia distaccato dal Meet Up stabiese. Ieri in tarda serata in un lungo post Facebook sul gruppo di confronto degli attivisti pentastellati Criscuolo ha sottolineato come “Il MoVimento 5 Stelle è democrazia, è trasparenza, è onestà, è partecipazione, è aggregazione, è UNO VALE UNO. E tutto questo, ahimè, negli ultimi 2/3 mesi è scomparso”. Ed accusa palesemente la gestione del gruppo. Ecco il post completo: “Salve a tutti, Scrivo in questo gruppo perché non saprei come potermi rivolgere a tutti i Candidati del M5S stabiese ed al suo “staff comunicazione”. Mi preme premettere che dal 2013 che seguo le attività del gruppo stabiese e soprattutto dal gennaio 2015 che ho cominciato la mia avventura attiva all’interno dello stesso, ho sempre anteposto il bene della città e del M5S a tutto: al mio ego, alle mie scelte, ai personalismi di tutti quelli che mi circondavano e soprattutto alle minacce che più volte ho riscontrato, da parte di soggetti criminali, per aver denunciato cose che avrebbero voluto mettere a tacere.
Oggi, nonostante mi è stato detto che sono più utile da libero che da coinvolto. Nonostante la mia professione mi stia chiedendo a gran voce di lasciar perdere riempiendomi di impegni e soddisfazioni. Nonostante abbia dato SEMPRE il 100% al M5S per riceverne nemmeno un misero 10% (per i malpensanti: sto parlando di “bene psicofisico”), lancio l’ultimo appello di aiuto ai candidati (compreso chi mi vuole libero e non coinvolto), perché il M5S viene prima di tutto. Prima di Francesco Nappi, prima di ogni singolo candidato, prima di ogni singola persona che contribuisce alla causa. Il MoVimento 5 Stelle è democrazia, è trasparenza, è onestà, è partecipazione, è aggregazione, è UNO VALE UNO. E tutto questo, ahimè, negli ultimi 2/3 mesi è scomparso. Sono settimane che non vedo più eventi di assemblee pubbliche (l’ultima risale al 5 marzo), sono mesi che non si ha modo di sapere quando e dove si fanno. Quali punti si discutono. Quali sono le decisioni che vengono prese e soprattutto quale debba essere il comportamento che deve essere adottato dai candidati consiglieri, nonché dal candidato Sindaco. Sintomo di una disorganizzazione (soprattutto comunicativa) palese. Se avete bisogno, ci sono”.

Total
0
Shares
Previous Article

Boscoreale. Fermato il 18enne che avrebbe abusato di una 15enne al Piano Napoli

Next Article

Pretende di non fare la fila al Pronto soccorso e sfonda la porta: caos all'ospedale Aversa

Related Posts