Esplode motore di un aereo, donna quasi risucchiata da oblò: salvata da passeggeri

Sembra il pilot di Lost quello che è accaduto nei cieli americani: un Boeing 737 della Southwest Airlines, partito da New York e diretto a Dallas, ha subito un tragico incidente aereo, con un morto, sette feriti e tanto spavento. Ad un certo punto è stato sentito un botto: era l’esplosione del motore sinistro, che poi si e’ parzialmente staccato, frantumando le ali, i finestrini e la fusoliera. Sono seguite scene di panico, come documentano anche i video postati su Fb da alcuni viaggiatori. “Tutti sono impazziti, e gridavano, urlavano”, ha riferito alla Cnn un passeggero, Marty Martinez. La rottura dell’oblo ha causato la depressurizzazione della cabina e la donna seduta accanto al finestrino e’ stata quasi aspirata all’esterno ma i suoi vicini l’hanno tenuta per le mani e l’hanno riportata dentro. Intanto dall’alto scendevano le maschere per l’ossigeno e i piloti davano le istruzioni per l’atterraggio di emergenza, avvenuto in sicurezza a Filadelfia, nonostante un piccolo incendio per la perdita di carburante, domato prontamente dai vigili del fuoco. Alla fine un piccolo miracolo visti i danni riportati dal velivolo. Si tratta della prima vittima in un incidente riguardante una compagnia aerea Usa dal 2009. I motori del Boeing 737 sono costruiti dalla Cfm international, una società franco-americana controllata da Safran e General Electric. Le cause dell’incidente non sono ancora state accertate.