Girano un video su Instagram con una pistola: muore in diretta un 18enne

L’omicidio di un adolescente in diretta Instagram. E’ accaduto a Detroit, in Michigan, in una delle citta’ piu’ violente degli Stati Uniti: un ragazzo ha perso la vita, ucciso da un colpo di pistola fatto partire accidentalmente dall’amico. E i due giovani, entrambi di 18 anni, stavano girando un video, trasmesso live sul social network. I due ragazzi volevnao mostrare ai loro contatti di essere in possesso di soldi e pistole. A un certo punto quella che doveva essere solo una bravata di cattivo gusto si e’ trasformata in tragedia. Per sbaglio, uno dei due ha premuto il grilletto. Dylan Hemphill e’ morto sul colpo, in diretta, davanti agli occhi scioccati di quanti stavano guardando il video. I due erano molto legati, i migliori amici, come ha raccontato la madre della vittima, Shantel Hemphill, a Usa Today. “Trattavo DeRon, come fosse uno dei miei figli”, ha raccontato ancora incredula al giornale americano. Dopo essersi accorto della gravita’ dell’incidente, il ragazzo, che ora si trova in custodia cautelare, ha subito chiamato il numero delle emergenze, ma non c’e’ stato nulla da fare. Nel fine settimana, un uomo a Houston, in Texas, sempre in diretta ma su Facebook Live, era stato raggiunto da un colpo di arma da fuoco mentre si trovava all’interno di una macchina con altre due persone, nel parcheggio di una stazione di benzina.