La Viola non muore mai: espugnata anche Agrigento

Agrigento. La Viola Reggio Calabria continua a regalare grandissime soddisfazioni sul campo. Oggi espugnato anche il palazzetto di Agrigento, tra l’orgoglio e gli applausi dei tifosi reggini giunti a seguito della squadra. La Viola sulla carta è già retrocessa, ma lo striscione che staff e squadra hanno mostrato ad inizio partita è stato il chiaro riassunto di un’ingiustizia che ha colpito chi non centrava. Stessa squadra e staff hanno conquistato quegli applausi e quei punti sul campo, meritati da inizio campionato. Ad oggi non si sa il futuro che avrà la Viola, ma la prestazione odierna è stata l’ennesima dimostrazione di un gruppo di veri uomini. Uomini che oltre a rappresentare un blasone storico, rappresentano un’intera città. Reggio Calabria, sportivamente parlando, non morirà mai. Oggi più che mai l’unione fa la forza, ed i ragazzi anche oggi hanno riempito d’orgoglio un’intera città.

Foto: Reggioacanestro