Napoli, 16enne di Marano muore in ospedale causa avvelenamento da acqua contaminata. Grave anche la sorella

Un ragazzo di 16 anni, originario di Marano è deceduto all’ospedale Cardarelli di Napoli a causa di un avvelenamento dovuto probabilmente all’assunzione di acqua contaminata bevuta nei giorni precedenti durante la pasquetta. Anche la sorella di 19 anni è ricoverata ed è in gravi condizioni all’ospedale Cotugno. La tragedia si è consumata stamane al Cardarelli dove da Marano intorno alle 5 è arrivato il 16enne con febbre altissima e crisi respiratorie. A nulla sono valsi i tentativi da parte dei medici di rianimarlo. Il ragazzo è morto poco dopo il ricovero. Qualche ora più tardi allo stesso ospedale è arrivata con gli stessi sintomi la sorella di 19 anni. I medici hanno deciso di trasferirla al Cotugno dove è stata sottoposta a una serie di analisi. Le sue condizioni sono critiche ma è monitorata dai medici. Il magistrato ha disposto l’apertura di un’inchiesta sulla vicenda con il sequestro del corpo su cui sarà effettuata l’autopsia: La polizia che indaga sul caso ha proceduto ad interrogare familiari e conoscenti. L’ipotesi che è venuta fuori e che i ragazzi abbiano ingerito il girono di Pasquetta dell’acqua avvelenata durante la gita di Pasquetta.