Napoli. Parla Francesco, il giovane picchiato dai poliziotti


Napoli. Parla Francesco De Fabio, protagonista qualche giorno fa di un brutto episodio che ha fatto molto discutere. Il giovane non si è fermato all’alt della polizia ed è stato poi aggredito sia verbalmente che fisicamente. “Se lui chiede scusa io sono pronto a metterci una pietra sopra” dice Francesco ai colleghi di NapoliToday. “Io lo so che ho sbagliato, ma il poliziotto ha sbagliato più di me. Se lui chiede scusa io sono pronto a metterci una pietra sopra. Ma la cosa che mi ha fatto più male sono stati gli sputi. Mi hanno umiliato. Non mi sono fermato perché quel giorno non avevo il casco e il motorino era del mio titolare”.
Francesco sa di aver sbagliato ma vorrebbe le scuse anche del poliziotto: “L’ho capito subito. Quando mi hanno raggiunto ho alzato le mani e ho chiesto subito scusa. Non è la prima volta che un agente mi picchia. Una volta sono venuti fino a casa, sempre perché non mi sono fermato a un alt”. Vorrebbe gettarsi alle spalle questa storia: “Io vorrei non parlarne più. Però anche i poliziotti devono capire di aver sbagliato tanto con me. Vorrei incontrarlo, sentire dalle sue parole che ha sbagliato e chiudere definitivamente questa faccenda”. (QUI IL VIDEO DELL’INTERVISTA)

Total
0
Shares
Previous Article

Spari ad Ercolano: sono due le persone coinvolte: 27enne in gravi condizioni

Next Article

Lite ad Ercolano finisce nel sangue, si cerca un terzo uomo e la pistola che ha sparato

Related Posts