Napoli, ragazza affetta da sindrome di Down si laurea: è il terzo caso in Italia

In un periodo storico come questo dove quotidianamente avvengono episodi di un infinita tristezza, dove ogni giorno tante persone muoiono per le diverse guerre nel mondo, per la follia umana o per qualsiasi altro futile motivo, è giusto anche riporatare e sottolineare episodi che fanno bene al cuore e all’anima. Stiamo parlando di una ragazza affetta da sindrome di down, la quale pochi giorni fa ha conseguito la laurea in Scienze Politiche all’Orientale di Napoli con il massimo dei voti e con la lode. Il suo nome è Giulia Sauro, capace di non arrendersi di fronte alle difficoltà che la vita le ha messo di fronte, capace di vincere battaglie ben più importanti di una laurea. E infatti proprio lei al giorno della discussione della tesi, vedendo il padre in lacrime ha affermato: “Papà ma perché piangi? Alla fine mi sono solo laureata.” Una frase che ha un significato enorme, perché se la maggior parte dei ragazzi vive per raggiungere un traguardo del genere, per le invece è soltanto un di più, un qualcosa da aggiungere alla sua vita già movimentata di suo. Per lei non ha compiuto nulla di eccezionale. In realtà qualcosa di eccezionale lo ha compiuto eccome, è andata oltre ogni più rosea aspettativa, è riuscita in un qualcosa che tanti ragazzi non riescono a fare. Eppure i veri problemi li ha Giulia, è Giulia a dover lottare ogni giorno ma nonostante ciò ce l’ha fatta anche grazie all’aiuto della sua professoresa Gabriella Rossetti, la quale non l’ha mai abbandonato credendo sempre nelle sue potenazialità. Anche il sindaco Luigi De Magistris ha voluto incontrare la ragazza e complimentarsi con lei per tutto ciò che ha realizzato.
Giulia Sauro è la terza ragazza in Italia affetta da sindorme di Down a laurearsi. Chapeau Giulia, che sia d’esempio a tanti ragazzi in procinto di mollare.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità