Pompei. Rifiuti nel Canale Marna, cittadini sul piede di guerra

Pompei. Con l’arrivo della Primavera e del caldo la situazione di Via Molinelle è peggiorata. Infatti, questa strada nella zona periferica di Pompei, è costeggiata per un terzo dal Canale Marna, il quale è diventato un vero e proprio canale di scolo di qualunque tipo di sostanza. Inoltre gli argini del fiume sono diventati una discarica a cielo aperto in cui cittadini e non depositano rifiuti, pneumatici, vetro, plastica e prodotti ingombranti. Il comitato di Via Molinelle, capeggiato da Michele Schettino, vuole sensibilizzare l’amministrazione comunale a prendersi cura di questa realtà, anche attraverso l’installazione di telecamere di videosorveglianza. Inoltre la zona è invasa da un odore nauseante proveniente dal canale che costringe gli abitanti della strada a barricarsi in casa. “Sarà difficile, così come ogni anno, affrontare il caldo estivo. Siamo dei prigionieri in casa nostra – racconta Filomena – la situazione è diventata insostenibile. Ci sentiamo abbandonati dalle istituzioni”.