Scudetto e Champions passano da San Siro: Milan-Napoli, vietatato sbagliare

Milan-Napoli non è mai stata una partita come le altre. Da sempre, che si giochi a San Siro o al San Paolo, le due squadre hanno regalato gioie e grappoli di gol ai tifosi. E’una di quelle partite che ogni appassionato di calcio ama guardare. La storia di questo match è ricca di campioni: da Maradona a Van Basten, da Gullit a Careca, tutti grandissimi calciatori che hanno emozionato generazioni di amanti del pallone.
I 90 minuti di oggi potrebbero risultare decisivi ai fini degli obiettivi delle due formazioni. I padroni di casa, ancora in corsa per un posto in Champions e in vista del pareggio dell’Inter di ieri sera e del derby tra Roma e Lazio, potrebbero accorciare e mettere pressione alle pretendenti al quarto posto.
In casa Napoli la situazione è semplice e il diktat è uno solo: vincere. Gli azzurri sono costretti a vincerle tutte per sperare di sottrarre il titolo alla Juventus e un passo falso oggi, a sette giorni dallo scontro diretto di Torino, sarebbe un dramma sportivo per Insigne e Co.
Per quanto rigurda l’aspetto tattico, la partita di oggi sarà una sfida tra 4-3-3. Sia Gattuso che Sarri schiereranno questo modulo: il tecnico rossonero dovrà fare a meno dei due centrali difensivi Bonucci e Romagnoli, mentre per l’allenatore toscano l’unico dubbio è quello su Milik, in forma e voglioso di partire dall’inizio dopo tantissimo tempo.
PROBABILI FORMAZIONI
MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, Musacchio, Zapata, R. Rodriguez; Kessiè, Biglia, Bonaventura; Suso, Calhanoglu, Kalinic.
NAPOLI (4-3-3): Reina; Maggio, Albiol, Koulibaly, Hysaj; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne.