Torna l’incubo terremoto nel Maceratese: danni e crolli

Una scossa di Terremoto di magnitudo 4.7 e’ stata registrata alle 5:11 con epicentro a 2 km da Muccia, in provincia di Macerata, ed ipocentro a 9 km di profondita’. Lo riporta l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv). Oltre che nelle Marche, la scossa e’ stata chiaramente avvertita anche in Umbria. Al momento non si hanno notizie di eventuali danni a persone o cose. Oltre 10 repliche sono state registrate finora dopo il Terremoto di magnitudo 4.7 avvenuto stamani con epicentro a Muccia, nel Maceratese, tra cui due di magnitudo 3.5 alle 5:46 e alle 6:03. Quest’ultima, secondo i dati dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), ha avuto ipocentro a 2 km da Pieve Torina in provincia di Macerata. Il sindaco di questo Comune, Alessandro Gentilucci, ha parlato di “notevoli ulteriori danni” ma nessun ferito.
Dopo il forte sisma del Centro Italia del 2016, nella zona di Muccia la terra era tornata a tremare con frequenza e intensita’ gia’ da alcuni giorni. In particolare, il 4 aprile se ne erano registrate una di magnitudo 4 alle 4:19 e una di magnitudo 3.6 alle 20:41. L’epicentro di questa ultima scossa di magnitudo 4.7 e’ stato a 53 km da Perugia, 65 da Terni e 85 dall’Aquila. Gia’ si sono registrate 4 lievi repliche di magnitudo 2 o 2.1. E’ stata avvertita anche a Perugia e in altre zone dell’Umbria la scossa di Terremoto di magnitudo 4.7 registrata poco dopo le 5 nella zona di Muccia, in provincia di Macerata. Ai vigili del fuoco del capoluogo umbro non sono comunque giunte chiamate per chiedere informazioni. Diverse invece le segnalazioni e i commenti su Facebook.