Cosimo Balsamo

Trovato morto il killer bresciano: si è suicidato in un parcheggio

Brescia. Si è suicidato nel parcheggio di un supermercato di Azzano Mella, in provincia di Brescia, dopo un conflitto a fuoco con i carabinieri che lo avevano intercettato, il 62enne pregiudicato di Brindisi , ritenuto l’autore dell’omicidio di due suoi conoscenti e del ferimento di un terzo, colpiti oggi a Flero e a Vobarno, sempre nel Bresciano. Una delle ultime vicende giudiziarie che vide coinvolto Cosimo Balsamo, l’uomo che ha ucciso due persone, ferendone una terza nel Bresciano, prima di togliersi la vita, e’ una richiesta di revisione respinta dalla Corte d’appello di Venezia e poi dalla Cassazione della sentenza di condanna a sette anni e quattro mesi della Corte d’appello di Brescia per associazione a delinquere furto e ricettazione. Nella richiesta Balsamo lamentava che James Nolli, una delle sue vittime, era stato condannato per furto, mentre lui per ricettazione, mentre aveva sempre sostenuto di aver personalmente rubato i mezzi con cui l’organizzazione depredava aziende che lavoravano metalli e altro. Balsamo sosteneva che la condanna per ricettazione fosse ingiusta in quanto a questa era conseguita l’applicazione della confisca dei suoi beni, proprio in relazione alla condanna per ricettazione.


Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità