Vico Equense, riapre la strada per il Faito

Vico Equense. Entro la fine della settimana riaprirà la strada che porta direttamente sul Faito. Una buona notizia, dopo oltre cinque mesi di isolamento i residenti e titolari di attività ricettive sulla vetta più alta dei Monti Lattari. Nella giornata di venerdì è prevista la riapertura della carreggiata dopo mesi di chiusura e di diatribe. I cittadini da mesi aspettano la riapertura della strada, infatti è dal 6 novembre che le forti piogge provocarono uno smottamento e pietre e fango invasero la strada provocandone la chiusura. Stamane inizieranno le operazioni per rimuovere il materiale franato dal costone roccioso. È ora che «anche la Città Metropolitana deve fare la sua parte», avverte il sindaco di Vico Equense, Andrea Buonocore. Il Comune, infatti, ha garantito i primi interventi emergenziali dopo il crollo, mentre il resto dei lavori sono stati resi possibili grazie alo stanziamento di 75mila euro da parte della Regione Campania, proprietaria della strada assieme alla Regione stessa. L’amministrazione comunale di Vico Equense ha deciso di accollarsi la vigilanza e il controllo per rendere possibile la riapertura della strada. «Per noi rappresenta un sacrificio, perché dovremo impiegare uomini e mezzi per sorvegliare la via quando c’è qualche allerta meteo», spiega ancora Buonocore. Il sindaco aggiunge di aver messo in campo l’impegno del Comune «per dare la possibilità, soprattutto alle attività ricettive, di poter programmare la prossima stagione turistica».