Castellammare. Non si ferma al posto di blocco e cerca di investire carabiniere: preso

Castellammare di Stabia. Sfugge, in sella al suo scooter. ai carabinieri e tenta di investire un militare: arrestato il ras del centro antico Vincenzo Di Palma, conosciuto come “Enzuccio ’o palummiello”, figlio di un ex del clan D’Alessandro. Il pregiudicato 35enne è in stato di fermo con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali ed è in attesa del processo con rito direttissimo al Tribunale di Torre Annunziata. I fatti sono accaduti ieri pomeriggio quando il 35enne è stato visto sfrecciare in sella ad una moto insieme ad un altro pregiudicato per le strade del centro cittadino. Le manovre azzardate sono state notate da una pattuglia dei carabinieri che ha iniziato ad inseguirli nei vicoli del centro antico. Quando il militare gli hanno intimato l’alt, Vincenzo Di Palma ha accelerato cercando di investilo. Il militare per evitare conseguenze si è spostato di colpo e sbilanciandosi si è procurato una frattura a un piede. Invece l’altro pregiudicato, per evitare i controlli delle forze dell’ordine, ha provato a fare inversione di marcia, ma è stato bloccato immediatamente e denunciato per resistenza a pubblico ufficiale. Nel frattempo la caccia al ras Di Palma, secondo gli investigatori uno dei pezzi da novanta dello spaccio di droga del centro antico, è proseguita per tutto il pomeriggio, fino a quando i militari hanno scoperto il 35enne passeggiare a piedi dopo la fuga in moto.“Enzuccio ’o palummiello” era finito nell’inchiesta della Dda di Napoli sul far west al centro antico nel settembre scorso, quando furono gambizzati il pregiudica-to Giovanni Battista Panariello e Michele De Luca.