Diritti Tv, decisione entro mercoledì. Malagò: “Situazione preoccupante”

Potrebbe arrivare lunedì prossimo o comunque entro mercoledì la decisione del Tribunale di Milano sulla conferma o sulla revoca del provvedimento di sospensione d’urgenza, ottenuto da Sky il 16 aprile, del bando con cui l’intermediario Mediapro ha messo in vendita i diritti tv della Serie A per il triennio 2018-2021. E’ quanto si è saputo dopo l’udienza di discussione delle parti di oggi.
Riguardo questa delicata questione, ha parlato il presidente del Coni e commissario della serie A Giovanni Malagò: “L’unica cosa che veramente mi preoccupa è se non si trova una soluzione definitiva, nel giro di pochissimi giorni, alla questione dei diritti tv perché è qualcosa che non rientra nelle mie possibilità di soluzione, salvo l’opera di mediazione”. Lo dice il presidente del Coni e commissario della Lega A, Giovanni Malagò, a margine della Giunta. “Oggi – prosegue il capo dello sport italiano – il tribunale sta analizzando il ricorso di Sky e già questa potrebbe essere una risposta. È chiaro che se si riconosce che quei pacchetti sono assolutamente leciti e ineccepibili giuridicamente, cadrebbe in automatico la motivazione che ha dato Mediapro per non dare la fideiussione. L’auspicio è che prima dell’assemblea di lunedì pomeriggio si abbia la sentenza”.