Massimo de Angelis e Giorgia Meloni in occasione delle Elezioni Politiche del 2013

Elezioni, Castellammare. Il PD fa muro agli avversari e punta su De Angelis

Castellammare di Stabia. Sarà Massimo De Angelis il candidato del Partito Democratico. Dopo due giorni circa di trattative a spuntarla è proprio il farmacista. Voci di corridoio fanno trapelare la decisione della direzione regionale del Partito Democratico, in attesa dell’esito della riunione del coordinamento cittadino del circolo di Corso Vittorio Emanuele in programma quest’oggi alle 18.00. Massimo De Angelis vince quindi il duello con Tony Pannullo, il sindaco PD uscente, mandato a casa nei mesi scorsi. Una vita in politica per il farmacista, impegnato sempre nel centrodestra ad eccezione di una parentesi a sinistra con Salvatore Vozza. Il farmacista infatti fu assessore alla Cultura, Termalismo, Turismo della città di Castellammare di Stabia. L’ultimo impegno istituzionale è stato invece nel 2013. E’ stato assessore, l’ultimo, ai Lavori Pubblici e viabilità della Provincia di Napoli sotto la reggenza del Presidente Facente Funzioni Antonio Pentangelo. In quella circostanza la Provincia di Napoli era guidata da un presidente eletto nel centrodestra sotto le insegne del Popolo della Libertà. Curriculum alla mano, De Angelis, Berlusconiano della prima ora, fonda il primo Club Forza Italia a Castellammare di Stabia nel 1994. “Partecipa attivamente – si legge nel Curriculum – alla vita del neonato Movimento Politico in Campania partecipando a tutte le riunioni e manifestazioni”. Nel 1998 è delegato per la Campania al primo Congresso Nazionale di Forza Italia. Nel 1999 è eletto coordinatore cittadino di Forza Italia. Nel 2013 è candidato alla Camera dei Deputati nella lista Fratelli d’Italia, Centrodestra Nazionale. Nel 2016 con la sua lista, Uniti per Stabia, sostiene Gaetano Cimmino. Ora è stato “consacrato” candidato sindaco per il Partito Democratico in vista delle elezioni amministrative che si celebreranno il prossimo 10 giugno.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità