Il restauro della Cassa Armonica come primo intervento

 

«Ho detto che farò questa campagna elettorale camminando per la città per toccare con mano i problemi e i disagi dei cittadini e ho deciso di muovere il primo passa di questa campagna elettorale partendo dalla Cassa Armonica, un simbolo di Castellammare di Stabia che merita dignità e decoro» afferma Massimo de Angelis candidato a Sindaco di Castellammare di Stabia.

«Per questo inserirò il restauro della Cassa Armonica come primo intervento nel Piano delle Opere Pubbliche. Abbiamo bisogno di recuperare fiducia in noi stessi. I lampioni rotti e il pavimento divelto sono le immagini di un’incuria inaccettabile che grida vendetta. Quelle transenne non ingabbiano solo questo monumento, che è uno dei simboli più importanti della città, ma rischiano di imprigionare anche la nostra voglia di riscatto.

Per dare una dimensione europea, moderna e innovativa alla nostra città, dobbiamo recuperare la nostra bellezza, la nostra cultura e la nostra civiltà. Possiamo farcela, insieme con la forza, la serietà e la voglia di dare un futuro vero e concreto a Castellammare di Stabia a partire dalle potenzialità che abbiamo e che ancora restano inespresse» conclude de Angelis.