Mamma uccide la figlia a coltellate e poi si lancia dal balcone

Una donna di 43 anni e la figlia 18enne sono state trovate morte a Cecchina, vicino Roma, da vigili del fuoco e carabinieri intervenuti per spegnere un incendio divampato nel loro appartamento. La ragazza, che era sul pianerottolo di casa, e’ stata uccisa con alcune coltellate mentre la madre sarebbe stata vista salire sulla terrazza della palazzina e lanciarsi giu’. Sulla vicenda sono in corso indagini dei carabinieri. Al momento l’ipotesi piu’ accreditata sembrerebbe quella dell’omicidio suicidio. L’allarme e’ scattato ieri sera per l’incendio nell’attico di un palazzo di via Francia. Giunti sul posto i vigili del fuoco e i carabinieri hanno trovato Madre e figlia morte. Sulla vicenda sono in corso indagini dei carabinieri della compagnia di Castel Gandolfo e del Nucleo investigativo del Gruppo di Frascati. Al momento l’ipotesi piu’ accreditata sembra quella dell’omicidio-suicidio maturato al termine di una lite. Alcuni vicini avrebbero sentito la donna 43enne e la figlia litigare. Madre e figlia vivevano da sole in quell’appartamento e sembrerebbe che spesso discutevano. Sul posto sono ancora in corso i rilievi e gli accertamenti degli investigatori per escludere con certezza eventuali coinvolgimenti di altre persone. E intanto i pompieri hanno spento l’incendio divampato nell’abitazione che e’ stata dichiarata inagibile.