Castellammare -Nomine scrutatori non si placa la polemica


Non si placano le polemiche all’indomani della pubblicazione degli elenchi dei duecentosessanta scrutatori che saranno impegnati ,nei seggi, il 10 Giugno in occasione delle elezioni per il rinnovo del Consiglio Comunale di Castellammare. Non è piaciuta agli stabiesi la strada scelta dalla commissione , ossia quella di procedere al sorteggio del 50% dei nomi. Nell’occhio del ciclone finisce il candidato a sindaco per il centro destra Gaetano Cimmino. Non per la sua scelta, in quanto membro della commissione , di optare per la strada del sorteggio a differenza di Rosario Cuomo , oggi candidato nell’UDC a sostegno di Cimmino e Giovanni Nastelli , candidato a sostegno di Massimo De Angelis, che si sono espressi ,invece, per le nomine ,definendo come criterio l’età tra i 18 e i 50 anni. Non è servito il distinguo a Cimmino per esentarlo dalle critiche. E’ nei fatti che un uomo di punta della coalizione che lo sostiene ha fatto la scelta diversa. Tra i corridoi della politica c’è gia’ chi parla di mal di pancia tra le fila del centro destra e chi di sceneggiata in salsa stabiese . Sta di fatto che comunque quei nomi per ora sono tutti li’. E tra i nomi spiccano , tra gli altri, anche alcuni candidati per la carica di consigliere comunale.

Total
0
Shares
Previous Article

L’imprenditore racconta: ‘Il clan Cesarano mi raddoppiò il pizzo perché i carcerati sono aumentati’

Next Article

Castellammare - Il Romeo Menti ritorni ad essere la casa degli Stabiesi

Related Posts