Paganese, che gioia! 2-1 al Fondi e permanenza in serie C

Il cielo è azzurroSTELLATO sul Marcello Torre. La Paganese centra la salvezza battendo 2-1 il Recing Fondi. Prima la paura dopo il gol di Ciotola poi la gioia, il tripudio e l’emozione per una rimonta incredibile firmata dalla coppia Cesaretti-Scarpa. Proprio il numero dieci, il leader di questa squadra ha permesso alla sua squadra di rimanere tra i professionisti, il posto che merita questa società e i suoi tifosi.
LA PARTITA. Poche occasioni e tanto agonisti nei primi 45 minuti. La posta in palio è altissima e le due formazioni in campo hanno sentito la pressione e la tensione che solo un match come questo trasmettono. Proprio per questo, gli errori a centrocampo sono stati tanti sia da una parte che dall’altra. In particolare Nacci, regista azzurrostellato, il quale ha sbagliato appoggi semplici mettondo in difficoltà l’intera retroguardia, errori certamente non da lui dettati solo ed esclusivamente dalla paura di sbagliare.
In quanto alle occasioni, ne sono state due clamorosi, una per parte, tutto nel giro di un minuto a fine frazione: prima Bensaja commette un errore clamoroso a pochi passi da Cojocaru; poi è Corvia che nel ribaltamento di fronte, servito con i tempi giusti da Nolè, calcia ma trova l’ottima riposta di Galli.
Seconda frazione ricca di emozione e soprattutto di gol. Ad andare in vantaggio è il Racing Fondi a pochissimi istanti dalla ripresa del gioco con Vastola che sfrutta un rimpallo in area e batte Galli. La paura al Torre è tanta, l’incubo retrocessione aleggia su Pagani. Ma grazie alla spinta di una meravigliosa curva nord, i ragazzi di De Sanzo riesco a ribaltarla. Prima Cesaretti su un corner battuto benissimo da Bensaja e poi Ciccio Scarpa sempre su cross del numero 4 portano il risultato sul 2-1 per i padroni di casa.
Dopo la rete di Scarpa, il Racing Fondi prova a tornare in partita ma gli attacchi della squadra laziale sono sterili e con poco senso, soprattutto per mancanza di lucidità.
PAGANESE-RACING FONDI 2-1
PAGANESE CALCIO: Galli, Della Corte(Tazza 71′), Bensaja, Nacci(Tascone 46′), Carini, Ngamba, Scarpa, Acampora(Talamo 53′), Cernigoi, Piana, Cesaretti(Dinielli 65′). A disposizione. Gomis, Marone, Tazza, Maiorano, Talamo, Bernardini, Pavan, Meroni, Dinielli, Tascone, Grillo, Cuppone. Allenatore Fabio De Sanzo
RACING FONDI: Cojacaru, Vasco(Pompei 80′), Addessi(Corticchia 67′), De Martino(Vastola 67′), Galasso, Mangraviti, Ciotola(Mastropietro 61′), Nolè, Polverini, Corvia, Paparusso. A disposizione Manni, Ghinassi, Pompei, Quaini, Pezone, Rocchino, Corticchia, Mastropietro, Vastola, Tommaselli, Sakaj. Allenatore Pasquale Luiso
MARCATORI: Ciotola (RF) 48′, Cesaretti, Scarpa (P)
AMMONITI: Scarpa(P), Nacci(P), Polverini(RF), Ciotola(RF), Gomis(P), Bensaja(P), De Martino(RF), Vasco(RF),
ESPULSI: Cesaretti dalla panchina(P)
ANGOLI: 3-4
RECUPERO: 1’pt-5’st
ARBITRO: ZANONATO; ASSISTENTI: PALERMO-MITTICA