Paganese, De Sanzo: “Oggi è come se avessi vinto una Champions. Futuro? E’ presto”

Gioia e tanta soddisfazione per Fabio De Sanzo al termina della finale Playout della sua Paganese contro il Racing Fondi: “Il cuore azzurrostellato ha fatto la differenza. Ringrazio tutti i miei calciatori, dopo tante critiche. Sono convito che meritavamo di salvarci direttamente.
Siamo una squadra folle guidata da un folle. Abbiamo fatto la partita perfetta nel secondo tempo. Stavamo perderemo ed era giusto cambiare. È andata bene e ringrazio tutti, la gente di Pagani e il presidente.
Avevo già pensato ad una contromossa se fossimo andato in svantaggio. Questa mossa è andata bene, magari avessimo giocato così anche nelle altre occasioni.
Bensaja, da quando ha saputo che a breve diventerà padre è cambiato totalmente in positivo.
Ora parlare di futuro è inutile. Preferirei che il tempo si fermasse per pensare meglio al da farsi. Ma viene prima la società e poi l’allenatore, vedremo cosa succederà.
Dopo il gol fallito da Bensaja ho pensato a tante cose soprattutto perché loro sono venuti qui a giocare la loro partita.
Ho ereditato forse la Paganese più difficile di sempre, ma è stata una grande esperienza, difficile e con tanta sofferenza. Ma vincere soffrendo è ancora più bello.
Vorrei vedere la Paganese più in alto possibile ma adesso è tempo di riflessioni. Avere una squadra più ambiziosa sarebbe più semplice ma adesso dovremmo vedere cosa vuole fare la Paganese da grande.
Oggi è come se avessi vinto la Champions League. Ringrazio mia moglie che mi ha aiutato tanto, i miei ragazzi e il presidente Trapani, ha creduto in me.”