Torre Annunziata, non si ferma all’alt e si schianta contro la volante: inseguito e arrestato 51enne


Nell’ambito di servizi di controllo del territorio personale “Sezione Volante” del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Torre Annunziata, nella serata di ieri in Via Plinio, procedeva all’arresto in flagranza di reato di R.- M. di anni 51, gravemente indiziato di resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato di beni della pubblica amministrazione e detenzione di sostanza stupefacente, consistente in grammi 3,8 di cocaina.
Poco prima nel corso di un normale posto di controllo nella zona di Croce di Pasella, facendo uso di regolari distintivi di segnalazione stradale, regolarmente in divisa, si intimava l’alt ad una autovettura che sopraggiungeva a velocità sostenuta percorrendo la via Plinio in direzione Pompei, il cui conducente non ottemperava all’ordine e nel proseguire la corsa impattava contro la volante proseguendo nella corsa a folle velocità creando pericolo per la sicurezza pubblica. Prontamente, facendo uso di segnali di emergenza, sonori e visivi, ci si poneva all’inseguimento dell’autovettura tipo Lancia Musa, che veniva raggiunta dopo circa un chilometro. Il conducente, continuava nella corsa e per evitare di essere bloccato, effettuava una maldestra manovra sterzando verso sinistra finendo contro la parte anteriore destra della Volante, provocando danni al veicolo, tuttavia veniva bloccato ed identificato. Nel corso della immediata perquisizione personale estesa anche al veicolo, si rinveniva nel vano portiera lato destro, un involucro di pellicola cellophane trasparente contenente sostanza in polvere bianca sospetta che successivamente analizzata risultava essere sostanza stupefacente tipo cocaina del peso lordo di grammi 3,8, inoltre veniva recuperato un altro involucro di cellophane trasparente contenente sostanza in polvere bianca del peso di grammi 37,00 che pur analizzata risultava sostanza da taglio, subito dopo recuperata in strada, che il medesimo lanciava dal finestrino lato guida durante la fuga.La sostanza in questione veniva sequestrata e così tenuta a disposizione dell’inquirente A.G. ed analogamente l’autovettura nella disponibilità del soggetto ed intestata alla sorella veniva sequestrata.Come disposto dall’A.G. nella giornata odierna sarà giudicato con rito direttissimo.

Total
0
Shares
Previous Article

Vuoi diventare giornalista? Contattaci. (TUTTE LE INFO)

Next Article

Schianto sull'A4: Frattaminore piange la giovane Valentina

Related Posts