Torre Annunziata, spaccio di droga: in manette una giovane promessa del calcio locale

Il padre ai domiciliari per droga, ci pensa il figlio a spacciare. Termina così la carriera di una promessa del calcio locale. Si tratta del 22 Pasquale Evacuo. Ieri pomeriggio Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Torre Annunziata hanno arrestato Pasquale Evacuo, 22enne di Torre Annunziata per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. I poliziotti transitando in via Sepolcri, hanno notato il 22enne mentre, con fare sospetto, cedeva un piccolo involucro ad un’altra persona. Subito sono intervenuti bloccando entrambi. Gli agenti hanno accertato che l’involucro di cellophane, lasciato cadere a terra dall’acquirente, conteneva un grammo di cocaina e hanno rinvenuto dalle mani del giovane spacciatore la somma di 60 euro. Evacuo è stato arrestato e sottoposto al regime degli arresti domiciliari in attesa rito direttissimo previsto per stamani, mentre l’acquirente è stato segnalato amministrativamente. le Pasquale Evacuo, promessa del calcio, attualmente militante nella squadra del Sorrento che ha vinto quest’anno il campionato di Eccellenza tornando in serie D, lo scorso anno aveva giocato con l’Ercolanese sempre in serie D. E sui di lui avevano messo gli occhi importanti club professionistici. Volto già noto alle forze dell’ordine, Pasquale è figlio di Andrea Evacuo, meglio conosciuto a Torre con il nomignolo di Pacchianella, che è ai domiciliari per droga.