Bloccata in auto e violentata, 34enne sotto choc

Ricorda ben poco la 34enne che nella notte tra giovedì e venerdì è stata vittima di violenza sessuale mentre faceva ritorno a casa. Ora la donna è ricoverata all’ospedale San Luca di Vallo della Lucania. La donna vive a Perdifumo e lavora in un locale a Giungano. Tra i due comuni c’è una distanza di pochi chilometri ma alcuni tratti di strada sono lontani dai nuclei abitati e poco illuminati. E la violenza si è consumata proprio per strada, almeno secondo i primi rilievi. Erano passate di poco l’una e, terminato il lavoro, la donna si è messa alla guida della propria auto in direzione casa. La 34enne ha raccontato che all’improvviso una vettura le avrebbe tagliato la strada costringendola a fermarsi. Le due persone a bordo l’avrebbero aggredita e avrebbero abusato di lei. Nonostante lo choc la donna si è rimessa alla guida dell’auto arrivando a casa. Lì ha raccontato quanto accaduto al marito e ai familiari che hanno poi allertato i carabinieri. Trasferita in ospedale è stata sottoposta ad intervento chirurgico, a causa dello choc e dei medicinali somministrati per placare il dolore non è stato ancora potuto ascoltare il racconto della donna. In attesa del suo racconto i carabinieri di Agropoli stanno cercando di fare luce su quanto accaduto quella notte.