Castellammare. Sfregiò il padre di un alunno a scuola: condannato

Castellammare di Stabia. Una condanna ad 8 anni di carcere per aver sfregiato un altro genitore all’interno della scuola del figlio. Luigi Cascone, 27enne, è stato condannato dal Tribunale di Torre Annunziata per l’episodio avvenuto lo scorso dicembre nella scuola Luigi Sturzo. Il taglio attraversò tutto il viso, mentre Luigi Cascone colpiva l’altro genitore all’interno dell’atrio della scuola durante un colloquio scuola/famiglia, il presunto complice Gaetano Savarese tratteneva la vittima. Il 27enne ha deciso di farsi giudicare con rito abbreviato, tra le prove figura anche un video delle immagini di videosorveglianza dell’ istituto scolastico. Riesce ad ottenere uno sconto di pena con l’abbreviato, 8 anni di reclusione rispetto ai possibili 12 in caso di rito ordinario. Savarese, presunto complice, sta affrontando il processo con il rito ordinario professandosi innocente.
Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti il gesto è da ricondurre a motivi di viabilità. Uno scambio di sguardi tra la vittima e Cascone che aveva parcheggiato la moto sul marciapiedi costringendo ad una anziana donna di camminare per strada. “Cosa guardi?”, dopo qualche minuto il 27enne arrivò nella scuola compiendo la vendetta. “Così impari a non farti i fatti tuoi” – disse prima di scappare. La vittima ha subito oltre 40 punti di sutura al volto.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità