Elezioni, Castellammare. L’intervista a Gaetano Cimmino candidato sindaco per il Centrodestra

Castellammare di Stabia. Intervista al candidato sindaco del centrodestra Gaetano Cimmino.
1.Perché ha scelto di candidarsi alla tornata elettorale del 2018 “Ho scelto di candidarmi a sindaco per rilanciare Castellammare. Dopo il terzo scioglimento negli ultimi otto anni, la città ha bisogno di stabilità che può garantire solamente la coalizione di centrodestra. Abbiamo una squadra composta da professionisti che conoscono le problematiche della nostra Castellammare e che sono pronti a risolverle una volta eletti”
2. Su quale punto cruciale è fondato il suo programma? Senza dubbio la sicurezza. E’ il punto fondamentale del nostro programma. Istituiremo un tavolo interforze con la polizia di stato, carabinieri, guardia di finanza, polizia municipale, guardia costiera. Inoltre, sarà rafforzato l’organico della polizia locale con 40 nuove assunzioni e sarà migliorato anche il sistema di videosorveglianza per contrastare la criminalità cittadina”
3. I primi 100 giorni di governo quali interventi metterà in campo? “Saranno diverse le tematiche che affronteremo nei primi 100 giorni di governo. In primis la giunta, composta da professionisti che sapranno dare il proprio contributo alla città. Firmeremo la convenzione con la Soprintendenza di Pompei per l’installazione del Museo archeologico all’interno della Reggia di Quisisana. Non dimenticheremo il tema Sint e Terme: lavoreremo al bando di privatizzazione che dovrà essere ristrutturato, visto l’ultimo fallimento. Allo stesso tempo andremo a compulsare l’housing sociale. Come anticipato precedentemente, sarà istituito il tavolo interforze con tutte le forze dell’ordine presenti in città. Non dimenticheremo il sociale: incontreremo le associazioni e i parroci che saranno i nostri portavoce all’interno dei quartieri”
4. Il lavoro, un problema soprattutto per i giovani in città. Attraverso quali strategie punterà a creare lavoro per i giovani stabiesi? “L’occupazione giovanile è fondamentale. Tanti, troppi giovani non riescono a respingere gli allettamenti della camorra anche per la mancanza di lavoro. Non possiamo più permetterlo. Trasformando Castellammare in una città turistica le opportunità lavorative ci saranno per tutti. Abbiamo promesso la realizzazione di 10 nuovi alberghi nel territorio comunale nei prossimi cinque anni. I turisti devono restare nella nostra città, devono soggiornare. Valorizzando le ricchezze di Castellammare, dagli Scavi alle Terme, tutto ciò sarà possibile. La nostra amministrazione sarà aperta ai ragazzi. Infatti promuoveremo occasioni, strumenti e modalità di ascolto permanente dei bisogni, delle aspettative e dei disagi espressi dai giovani; creeremo condizioni affinché il movimento associativo e le aggregazioni giovanili possano garantire la partecipazione attiva dei giovani alla definizione delle politiche e dei provvedimenti che li riguardano; valorizzeremo e sosterremo anche l’associazionismo e promuoveremo lo sviluppo di reti tra le associazioni e tra le aggregazioni giovanili a livello regionale e l’integrazione con le reti nazionali ed europee”.
5. Un appello agli stabiesi, perché dovrebbero votarla? “In primis è importante che i cittadini si rechino alle urne. E’ fondamentale contrastare l’astensionismo. Io chiedo ai cittadini di esprimere la propria preferenza liberamente: allontanate chi vi promette soldi o voucher per il vostro voto. Tuttavia, chi decide di votare Gaetano Cimmino vota un team di professionisti, una squadra. La mia coalizione è solida, forte e composta da persone che hanno a cuore Castellammare. Metteteci alla prova. Nessuno sarà dimenticato, neanche i cittadini delle periferie che negli ultimi anni sono stati abbandonati dalle amministrazioni. Chi vota centrodestra, vota la stabilità e la competenza”.