Matrimonio sul Vesuvio finisce nel sangue: invitato sparato alle gambe, si cerca il pistolero

Un matrimonio ieri sera è finito nel sangue. Un uomo, di cui non sono state diffuse le generalità, è rimasto ferito alle gambe a seguito di una sparatoria in uno dei locali più amati all’ombra del Vesuvio. Le indagini sono condotte dai militari di Torre Annunziata che si sono messi sulle tracce del pistolero. Secondo una prima ricostruzione dei fatti la sparatoria è avvenuta intorno alle 22 nel locale. Ieri sera erano in corso due cerimonie e i due protagonisti, in negativo ovviamente, erano invitati a due matrimoni differenti. Durante festa i due si sono incontrati ed hanno avuto un acceso diverbio, erano stati separati da alcuni presenti e sembrava essersi tutto esaurito in quella circostanza. Invece no. Poco dopo uno dei due ha fatto ritorno in una delle due sale per cercare il suo “rivale”. Estrae l’arma dalla giacca e colpisce la vittima alla gamba tra il panico generale. Subito dopo l’uomo si è dato alla fuga mentre qualcuno ha provato anche a fermarlo. Nel frattempo alcuni invitati hanno accompagnato il ferito in ospedale e pare non sia in pericolo di vita. Sul posto i carabinieri di Torre Annunziata che hanno ascoltato la vittima ed alcuni testimoni. Vittima e pistolero si conoscono bene e probabilmente tra loro ci sono vecchie ruggini. Lungo tutto il territorio sono stati dispiegati numerosi posti di blocco con l’intento di trovare e bloccare l’uomo che è scappato dopo aver fatto fuoco. I militari dell’arma stanno raccogliendo tutti gli elementi utili alle indagini con rilievi all’interno del locale e l’acquisizione dei filmati di alcune telecamere di videosorveglianza presenti in zona. L’episodio di ieri sera è avvenuto davanti a decine di testimoni, tra cui molti bambini, il che ha aumentato il rischio che le due cerimonie in corso potessero sfociare in una vera e propria tragedia.