Mondiale, girone D: en plein Croazia, battuta 2-1 anche l’Islanda. E adesso se la vedrà con la Danimarca

La fa tre su tre e vola agli ottavi di finale come prima del girone. Battuta anche l’ per 2-1 grazie alle reti di Badelj e Perisic. In mezzo il pari di G.Sigurdsson che questa volta non sbaglia dal dischetto.
Per la prima mezz’ora, la partita è stata veramente brutta. Zero occasioni e tantissimi errori tecnici sia da una parte che dall’altra. Ma quasi al tramonto della prima frazione l’Islanda va più volte vicino al vantaggio: prima con Finnbogason, poi con Bjarnason ed infine con Gunnarson ma in queste ultime due occasioni, i Vichinghi trovano sulla strada del vantaggio un grande Kalinic(che non è l’attaccante del Milan).
Nel secondo tempo il protagonista è stato sicuramente Badelj. Prima colpisce la traversa e poi sigla il vantaggio per la sua squadra con un fendente dal limite dell’area. Ma la reazione è istantanea degli islandesi, e Ingason con un colpo di testa imita il centrocampista croato colpendo il montante.
E’ il primo segnale verso il pareggio dell’Islanda: penalty e battuta trasformata dal centrocampista dell’Everton, Sigurdsson. Per qualche istante, la favola Islanda potrebbe trasformarsi in un grande sogno, provando a trovare il vantaggio che consentirebbe il passaggio agli Ottavi di finale. Però, la qualità in campo della Croazia è maggiore, soprattutto con l’ingresso in campo di qualche big. E questa qualità esce fuori al 90esimo quando Perisic trova il vantaggio, consentendo alla sua nazionale di chiudere a punteggio pieno.
Onore all’Islanda per la grande forza di volontà nonostante la qualità tecnica inferiore rispetto agli avversari di questo girone. Per la Croazia, invece, è tempo di sognare e sulla strada del sogno ci sarà la Danimarca di Eriksen.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Come disattivare il blocco della pubblicita?