Mondiale, girone H: un ottimo Senegal batte 2-1 un’irriconoscibile Polonia

Dopo la vittoria del Giappone contro la Colombia nell’altra partita del girone, è il Senegal a rispondere presente ai nipponici, battendo sorprendentemente la più blasonata Polonia per 2-1. Dalla prima frazione gli africani mostrano di avere una marcia in più, nonostante i 45′ risultano abbastanza bloccati per entrambe, e passano meritatamente in vantaggio grazie all’autogol di Thiago Cionek: il difensore di origini brasiliane tocca la palla sul tiro di Gueye, beffando Szczesny. Decisamente sottotono comunque la prima parte di gara da parte della Polonia, mai resasi particolarmente pericolosa, soprattutto con Milik e Lewandowski che si mostrano poco incisivi. Nella ripresa la sostanza non cambia: la Polonia non riesce ad impensierire la compagine africana che addirittura raddoppia con Niang, bravo ad approfittare dell’errore difensivo confezionato da Krychowiak e Szczesny: è lesto l’attaccante del Torino a scippare la palla dopo l’uscita sbagliata dell’estremo difensore e insaccare. Dopo 2-0 la reazione dei biancorossi stenta ad arrivare e rischiano addirittura di subìre il terzo gol. La rete che potrebbe riaprire la partita la sigla Krychowiak di testa, ma non basta. La Polonia si sveglia solo negli ultimi minuti, steccando quindi la prima gara del mondiale.
Foto: ilpost.it