Mondiali, girone B: Cristiano Ronaldo-Marocco termina 1-0

La seconda partita per il Portogallo è stata una sofferenza totale, ma alla fine grazie al solito, immenso e unico Cristiano Ronado sono arrivati tre punti di un’importanza capitale. Un 1-0 stentato, immeritato ma che proietta i Lusitani alla fase ad eliminazione diretta. Per il Marocco è già tempo di salutare la competizione mondiale. Se contro la Spagna, il Portogallo aveva disputato una buona gara, dimostrando buone trame di gioco e un buon possesso palla, in questa partita è stato un vero e proprio disastro.
Il match è stato sbloccato dopo soli 4 minuti di gioco con un’incornata perfetta di Ronaldo dagli sviluppi di un calcio d’angolo battuto benissimo da Joao Moutinho. Dopo la rete, però, c’è stata solo una squadra in campo, il Marocco. Sia dal punto difensivo (Benatia e compagni non hanno mai avuto difficoltà a bloccare un CR7 trppo solo), sia dal punto di vista offensivo con tantissime occasione da gol. Ma vuoi per imprecisione degli attaccanti marocchini, vuoi per alcune parate importanti di Rui Patricio, il risultato è rimasto invariato fino al 90esimo. Oltre tutto questo, il Marocco ha da recriminare anche l’arbitro, che non solo non fischia un rigore netto a favore dei marocchini per un chiaro fallo di Fonte in area di rigore, ma non va neanche a consultare il VAR. Un errore decisivo ai fini del risultato, poiché arrivato nella prima frazione.
Il Portogallo, oggi, ha dimostrato di valere il Marocco, che ai punti avrebbe meritato assolutamente la vittoria. Ma in campo per i portoghesi gioca una vera e propria macchina da gol, un extraterrestre che ad ogni pallone toccato arriva un gol o quasi. Al momento i numeri parlano chiaro: Portogallo 0-Ronaldo 4. Quattro gol e quattro punti tutti grazie al fenomeno di Madeira. Forse sarebbe il caso di cambiare il nome a questa nazionale…